Vegetalmente Sani

Dieta mediterranea può invertire la sindrome metabolicaTu sei a forma di mela o di pera?Per invertire la sindrome metabolica, le persone con questa condizione dovrebbero passare alla dieta mediterranea, integrata con olio extravergine di oliva o noci, secondo i risultati di uno studio clinico pubblicato sul CMAJ (Canadian Medical Association Journal).


Circa il 25% degli adulti di tutto il mondo hanno la sindrome metabolica. La sindrome esiste in presenza di tre o più dei seguenti fattori: grande circonferenza vita, pressione alta, bassi livelli di colesterolo HDL (buono), alti livelli di trigliceridi e alte concentrazioni di zucchero nel sangue, che possono aumentare il rischio di diabete, malattie cardiache e di morte.


Dei ricercatori spagnoli hanno analizzato i dati del PREDIMED, un esperimento controllato e randomizzato, che comprendeva uomini e donne di età compresa tra 55 e 80 anni ad alto rischio di malattie cardiache.


I partecipanti sono stati assegnati in modo casuale ad una delle tre diete: una dieta mediterranea integrata con olio extra vergine di oliva, una dieta mediterranea integrata con noci o una dieta di controllo a basso contenuto di grassi. In questa analisi secondaria, il team di ricerca ha esaminato per 5.801 persone gli effetti a lungo termine della dieta mediterranea sulla sindrome metabolica. Quasi il 64% (3.707) dei partecipanti aveva la sindroma metabolica all'inizio dello studio.


Dopo averle seguite in media per 4,8 anni, i ricercatori hanno scoperto che le persone dei due gruppi sulla dieta mediterranea hanno diminuito l'obesità centrale e il glucosio nel sangue, e 958 partecipanti (28,2%) non hanno più soddisfatto i criteri della sindrome metabolica.


"In questo grande studio clinico multicentrico e randomizzato, che ha coinvolto persone con alto rischio cardiovascolare, una dieta mediterranea integrata con olio extra vergine di oliva è stata associata ad un aumento minore della prevalenza di sindrome metabolica rispetto ai consigli a seguire una dieta a basso contenuto di grassi", scrive il Dr. Jordi Salas-Salvadó, dell'Unità di Nutrizione Umana alla Facoltà di Medicina e Scienze della Salute della «Universitat Rovira i Virgili» e dell' «Hospital Universitari de Sant Joan de Reus IISPV» di Reus in Spagna, con dei coautori. "Poiché non c'erano differenze tra i gruppi nella perdita di peso o nel dispendio energetico, il cambiamento è probabilmente attribuibile alla differenza di abitudini alimentari".


Tuttavia, le diete mediterranee non sono sembrate avere un effetto sul numero di nuovi casi di sindrome metabolica, un risultato in contrasto con alcuni studi precedenti.


"Le diete mediterranee integrate con olio d'oliva o di noci non sono state associate ad un'incidenza ridotta di sindrome metabolica rispetto ad una dieta povera di grassi; tuttavia entrambe le diete sono state associate ad un tasso significativo di reversione della sindrome metabolica", hanno dichiarato gli autori.

 

 

 

 


Fonte: CMAJ via EurekAlert!  (>English text) - Tradotto da Franco Pellizzari

Riferimenti:  Nancy Babio, Estefanía Toledo, Ramón Estruch, Emilio Ros, Miguel A. Martínez-González, Olga Castañer, Mònica Bulló, Dolores Corella, Fernando Arós, Enrique Gómez-Gracia, Valentina Ruiz-Gutiérrez, Miquel Fiol, José Lapetra, Rosa M. Lamuela-Raventos, Lluís Serra-Majem, Xavier Pintó, Josep Basora, José V. Sorlí, Jordi Salas-Salvadó. Mediterranean diets and metabolic syndrome status in the PREDIMED randomized trial. CMAJ, October 2014 DOI: 10.1503/cmaj.140764

 


Nota: Per qualsiasi cambiamento della propria terapia o dieta è opportuno e necessario rivolgersi al proprio medico o dietista di fiducia. I proprietari e gli editori di questo sito non potranno essere ritenuti responsabili dell'applicazione, in qualsiasi modo, di indicazioni o informazioni mediche o dietologiche dedotte dal contenuto di questo articolo, che non sono state controllate da un professionista della salute.

Liberatoria: Il testo riprodotto qui sopra è stato acquisito da fonti pubbliche disponibili e consultabili sulla rete Internet, chiaramente citate all'interno del documento. L'autorizzazione alla ripubblicazione potrebbe non essere stata richiesta espressamente, ma il contenuto viene messo a disposizione dei visitatori del sito per diffondere e approfondire le conoscenze su prodotti vegetali importanti ai fini di una corretta alimentazione salutare. Si ritiene che ciò costituisca un uso ragionevole di qualsiasi materiale anche se protetto da copyright, nell'ambito dell'obiettivo comune di aiutare, supportare e informare in buona fede. Gli eventuali marchi di fabbrica, i marchi di servizi, i nomi depositati e i prodotti citati nel presente articolo e/o sito sono protetti e riconosciuti ai rispettivi proprietari a livello nazionale o internazionale.

Nota: L'articolo potrebbe riferire risultati di ricerche mediche, psicologiche, scientifiche o sportive che riflettono lo stato delle conoscenze raggiunte fino alla data della loro pubblicazione.