Vegetalmente Sani

Newsletter

Sottoscrivi la nostra newsletter per ricevere le ultime news, le iniziative, i prodotti che stiamo raccogliendo e le proposte di confetture.

    

L'assunzione di fibre collegata a una buona vecchiaia
La maggior parte delle persone sa che una dieta ricca di fibre aiuta a mantenerci "regolari".


Ora dei ricercatori australiani hanno scoperto un vantaggio sorprendente di questo componente alimentare spesso sottovalutato.


Una nuova ricerca, pubblicata su The Journals of Gerontology, Series A: Biological Sciences and Medical Sciences da scienziati del Westmead Institute for Medical Research, riferisce che assumere la giusta quantità di fibra dal pane, dai cereali e dalla frutta, può aiutare a evitare le malattie e la disabilità in età avanzata.


Usando dati raccolti dal Blue Mountains Eye Study, uno studio di riferimento basato sulla popolazione, che ha esaminato una coorte di oltre 1.600 adulti over 50 sui fattori di rischio per la perdita di sensibilità a lungo termine e per le malattie sistemiche, i ricercatori hanno esplorato il rapporto tra nutrizione con carboidrati e l'invecchiamento in buona salute.


Essi hanno scoperto che di tutti i fattori che hanno esaminato (che comprendevano l'assunzione totale di carboidrati, l'assunzione totale di fibre, indice e il carico glicemico, e l'assunzione di zucchero) è stata la fibra che ha fatto la differenza più grande su quello che i ricercatori hanno definito "invecchiamento di successo".


L'invecchiamento di successo è quello in cui c'è assenza di disabilità, di sintomi depressivi, di deficit cognitivi, di sintomi respiratori, e di malattie croniche, come il cancro, la coronaropatia e l'ictus.


Secondo l'autore principale, il professore associato Bamini Gopinath PhD del Centre for Vision Research dell'Istituto, questo studio è il primo a esaminare la relazione tra assunzione di carboidrati e invecchiamento in buona salute, e i risultati sono abbastanza significativi da giustificare ulteriori indagini.

[...]

Anche se è troppo presto per usare i risultati dello studio come base per consigli dietetici, Gopinath ha detto che la ricerca ha aperto una nuova strada da esplorare: "Ci sono molti altri studi di coorte di grandi dimensioni che potrebbero approfondire questo aspetto e vedere se riescono a trovare associazioni simili. E sarebbe anche interessante delineare i meccanismi che collegano realmente le variabili".


Questo studio conferma le analisi simili recenti da parte dei ricercatori, che evidenziano l'importanza della dieta complessiva per un invecchiamento sano.

 

 


Fonte: The Gerontological Society of America (>English text) - Tradotto da Franco Pellizzari

Riferimenti: Bamini Gopinath et al. Association Between Carbohydrate Nutrition and Successful Aging Over 10 Years. The Journals of Gerontology, Series A: Biological Sciences and Medical Sciences, May 2016 DOI: 10.1093/gerona/glw091


Nota: Per qualsiasi cambiamento della propria terapia o dieta è opportuno e necessario rivolgersi al proprio medico o dietista di fiducia. I proprietari e gli editori di questo sito non potranno essere ritenuti responsabili dell'applicazione, in qualsiasi modo, di indicazioni o informazioni mediche o dietologiche dedotte dal contenuto di questo articolo, che non sono state controllate da un professionista della salute.

Liberatoria: Il testo riprodotto qui sopra è stato acquisito da fonti pubbliche disponibili e consultabili sulla rete Internet, chiaramente citate all'interno del documento. L'autorizzazione alla ripubblicazione potrebbe non essere stata richiesta espressamente, ma il contenuto viene messo a disposizione dei visitatori del sito per diffondere e approfondire le conoscenze su prodotti vegetali importanti ai fini di una corretta alimentazione salutare. Si ritiene che ciò costituisca un uso ragionevole di qualsiasi materiale anche se protetto da copyright, nell'ambito dell'obiettivo comune di aiutare, supportare e informare in buona fede. Gli eventuali marchi di fabbrica, i marchi di servizi, i nomi depositati e i prodotti citati nel presente articolo e/o sito sono protetti e riconosciuti ai rispettivi proprietari a livello nazionale o internazionale.

Nota: L'articolo potrebbe riferire risultati di ricerche mediche, psicologiche, scientifiche o sportive che riflettono lo stato delle conoscenze raggiunte fino alla data della loro pubblicazione.