Vegetalmente Sani

image057Fonte: Wikipedia, l'enciclopedia libera.

 

Il fagiolo (Phaseolus vulgaris L., 1758) è una pianta della famiglia delle leguminose originaria dell'America centrale. Fu importato, a seguito della scoperta dell'America, in Europa dove esistevano unicamente fagioli di specie appartenenti al genere Vigna, di origine subsahariana: i fagioli del genere Phaseolus si sono diffusi ovunque soppiantando il gruppo del mondo antico, in quanto si sono dimostrati più facili da coltivare e più redditizi (rispetto al Vigna la resa per ettaro è quasi doppia).

Il fagiolo viene coltivato per i semi, raccolti freschi (fagioli da sgranare) o secchi, oppure per l'intero legume da mangiare fresco (i fagiolini). Le varietà a ciclo vegetativo più lungo, nelle regioni temperate sono seminate in primavera, quelle a ciclo più breve in estate. Nel caso dei fagioli rampicanti è necessaria la collocazione di sostegni.

Varietà
Principali varietà da seme: Bingo, Blason de Biella, Blu della Valsassina, Borlotto Lingua di Fuoco e Borlotto Lingua di Fuoco Nano, Borlotto Suprema dwarf, Borlotto di Vigevano Nano, Cannellin Scaramanzin negrèè, Cannellino o Lingot, Fejuolo pacificus el drammoso cotenna, Cantare, Corona di Spagna, Giallorino della Garfagnana, Lamon (Lucian Fejuol), Meraviglia di Venezia black, Romano Pole, Fesciela lamon negrucc fagiolos de Biella, Castagnaio fejuolo marron's, Sossai Extra Large (varietà protetta), Stregonta e Stregonta Nano, Superbo Migliorato, Elegante fagiolo, Fagiolo maggiolino.

Principali varietà "mangiatutto" (fagiolino, piattone, ecc.): Anellino Giallo e Verde, Beurre de Rocquencourt, Bobis Bianco, Bobis a Grano Bianco e Bobis a Grano Nero, Cornetto Largo Giallo e Cornetto Largo Verde, Nano Burro mangiatutto, Nerina mangiatutto, Paguro fagiolato mangatutto, Prelude dwarf mangiatutto, Slenderette mangiatutto, Superpresto mangiatutto, Trionfo Violetto mangiatutto, Wade mangiatutto.

image058

image060

image063

image059

image064

image065 image066 image067 image068 image069

Avvertenza: I semi di fagiolo crudi e anche i frutti acerbi sono spesso causa di avvelenamenti nei bambini, considerato che i fagioli sono conosciuti come sostanza alimentare. Solo tramite una lunga cottura viene distrutta la proteina velenosa (fasina). Alcuni popoli indigeni infatti estrapolano questo principio attivo che è alla base di alcuni veleni, tra cui il più pericoloso e mortale è sicuramente la miscela con il loto. Il fagiolo ben cotto però contiene composti solforati e cromo che contribuiscono a contenere la glicemia e i livelli ematici di colesterolo e trigliceridi e a prevenire l'aterosclerosi e le malattie cardiache.

 


 



Nota: Per qualsiasi cambiamento della propria terapia o dieta è opportuno e necessario rivolgersi al proprio medico o dietista di fiducia. I proprietari e gli editori di questo sito non potranno essere ritenuti responsabili dell'applicazione, in qualsiasi modo, di indicazioni o informazioni mediche o dietologiche dedotte dal contenuto di questo articolo, che non sono state controllate da un professionista della salute.

Liberatoria: Il testo riprodotto qui sopra è stato acquisito da fonti pubbliche disponibili e consultabili sulla rete Internet, espressamente citate all'interno del documento. L'autorizzazione alla ripubblicazione potrebbe non essere stata richiesta espressamente, ma il contenuto viene messo a disposizione dei visitatori del sito per diffondere e approfondire le conoscenze su prodotti vegetali importanti ai fini di una corretta alimentazione salutare. Si ritiene che ciò costituisca un uso ragionevole di qualsiasi materiale protetto da copyright, nell'ambito dell'obiettivo comune di aiutare, supportare e informare in buona fede. Gli eventuali marchi di fabbrica, i marchi di servizi, i nomi depositati e i prodotti citati nel presente articolo e/o sito sono protetti e riconosciuti ai rispettivi proprietari a livello nazionale o internazionale.