Vegetalmente Sani

image007Fonte: Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La mela è il frutto (più precisamente si tratta di un falso frutto a pomo) del melo. Della famiglia delle Rosacee. Il melo ha origine in Asia centrale, l'evoluzione dei meli botanici risalirebbe al Neolitico. La specie è presente in Italia nominalmente con circa 2000 varietà, la definizione più precisa è difficile data la sovrapposizione storica delle denominazioni, e le specie estinte o irreperibili.

La mela è il frutto più destagionalizzato (lo si trova tutto l'anno), ciò richiede la presenza di impianti che provvedono alla conservazione e ne distribuiscano la disponibilità su di un ampio arco di tempo.

 

Maturazione: quella naturale varia da fine agosto a metà ottobre. La disponibilità alla conservazione naturale dei frutti è drasticamente diversa nelle diverse varietà, ma dato gli elevati contenuti in acidi organici di norma la conservazione va da uno a quattro mesi. Nella conservazione industriale sono importanti le condizioni fisiche in cui questa avviene. Dopo il raccolto, i frutti sono conservati a temperature da 1.0 a 3.5 °C con umidità relativa del 59-68%. Per conservazioni prolungate si ricorre a conservazioni in celle con atmosfera controllata (più ricca di CO2).

 

Caratteristiche: La mela ha un potere antiossidante (ORAC) con un indice di valore 4275 poiché contiene vitamine importanti come provitamina A, vitamine B1, B2, B6, E e C, niacina e acido folico, insieme a flavonoidi e carotenoidi, dall'effetto antiossidante.

 

Usi: Le mele sono destinate prevalentemente al consumo casalingo, per quello immediato ma anche in cucina per la preparazione di primi, secondi e diversi dolci. Inoltre si presta anche ad essere utilizzata per preparare in casa maschere di bellezza. La mela è da sempre alleata della bellezza: ha un bassissimo apporto calorico e, grazie alla pectina, aiuta ad eliminare dal corpo le sostanze tossiche. Anche per rinnovare, addolcire ed esfoliare la pelle la mela è perfetta. In Italia l'utilizzazione industriale riguarda la produzione e la rivendita di fette di mela per l'industria dolciaria per la quale sono idonee le mele delle varietà Golden Delicious, Rome Beauty, Costa's Trade, Imperatore e di Blanche Neve.

Altre destinazioni per le mele in industria sono: produzione di succhi, sidro, olio di semi di mela, (molto utilizzato nei paesi del nord Europa ed ottenuto come sottoprodotto dalla produzione del succo e del sidro), creme, fette di mela essiccate, produzione di alcol da distillazione da fermentati.

 

Varietà tradizionali e commerciali: In Italia permangono attualmente presenti, e non solo storicamente, ben oltre mille varietà di mela. Le varietà hanno rilevanza locale o anche regionale o sovraregionale, in una enorme gamma di caratteristiche organolettiche e colturali. La coltivazione di varietà tradizionali è diffusa a livello domestico, e la disponibilità dei frutti è legata a mercati di nicchia. L’adozione di sistemi di coltivazione unificati, e di distribuzione del prodotto che lo sono ancora di più, ha ridotto in maniera drammatica la gamma disponibile nella grande distribuzione, a non oltre sei - otto varietà che coprono il 90 per cento del prodotto. Solo non più di tre o quattro sono varietà di origine nazionale, anche se tutte sono coltivate anche nel nostro paese. Il motivo di questo è solo un fattore di economia, la coltivazione in grande scala non può gestire in modo adeguato tutta questa varietà, ed inoltre la grande distribuzione la saprebbe gestire ancor meno. Le varietà commerciali sono scelte soprattutto per la resistenza al trasporto (movimentazioni violente, urti), e per la conservazione su lunghi periodi.

 

Varietà comuni: Esistono circa 7000 varietà di mele di diversa origine nei vari paesi, differenti per colore, consistenza, sapore e contenuti nutrizionali. Alcune di queste varietà, disponibili in Italia, sono varietà tradizionali, altre sono note per la loro denominazione commerciale, di seguito alcuni esempi:

Mela annurca Annurca Piccole dimensioni rispetto alle altre mele, forma rotondeggiante con epidermide rossa striata. La polpa è bianca, compatta, croccante, succosa, dolce, gradevolmente acidula
Blanche Neve
Braeburn2008.jpg Braeburn Buccia colore rosso scuro o scarlatto, polpa compatta e croccante, sapore dolce-acidulo
Campanina
Costa's Trade
Cotogna
Cox orange renette2.JPG Cox
Malus-Elstar.jpg Elstar Frutto di colore rosso e giallo, saporita, succosa
La varietà di mela FujiLa varietà di mela Fuji Fuji Forma tondeggiante, buccia colore rosso-rosato, polpa croccante e succosa, sapore dolce, ricca di fruttosio
La varietà di mela Golden DeliciusLa varietà di mela Golden Delicius Golden Delicious Forma tondeggiante, buccia colore giallo, polpa croccante e compatta, sapore dolce leggermente acidulo, varietà di origine americana
Granny smith and cross section.jpg Granny Smith Buccia verde intenso, polpa croccante, particolarmente ricca di magnesio
Empire Imperator
Malus-Jonagold.jpg Jonagold Sapore succoso, agrodolce, molto aromatico, incrocio fra Golden delicius e Jonathan, 1953
La varietà di mela Pink LadyLa varietà di mela Pink Lady Pink lady Varietà nata dall'"incrocio" (più precisamente si parla di ibridazione) di due varietà già note quali la "Lady williams" e la "Golden delicious". La sua buccia ha delle sfumature di colore rosa
Mela rosa dei Monti Sibillini
pinova Pinova Nata da poco, ma già molto apprezzata, ha forma affusolata, buccia giallo-verde con ampie striature rosso vivo. Polpa compatta, succosa, croccante di sapore dolciastro-asprigno.
Red deliciuos Red Delicious Buccia rosso vivo, liscia, un po' cerosa. Ha una tipica forma a calice, polpa bianco-crema, croccante, di gusto dolce, poco acido.
La varietà di mela RenettaLa varietà di mela Renetta Renetta Forma irregolare, buccia rossa e verde
Renetta Grigia Prodotto tipico della zona di Barge, forma schiacciata, buccia ruvida e rugginosa, polpa grossolana dal colore bianco-crema, sapore dolce-acidulo
Rome Rome Beauty
Malus-Gala.jpg Royal Gala Buccia rosso intenso con venature giallo chiaro, polpa soda e croccante, sapore dolce leggermente aspro
Stark
Stark Delicious Buccia rossa, polpa fine e croccante, sapore aromatico, particolarmente ricca di carotene e retinolo
Stayman Winesap Buccia ruvida di colore giallo-verde punteggiata di rosso, polpa soda e croccante, sapore agrodolce

 

Curiosità: Secondo la tradizione pagana la mela serviva a preparare filtri d'amore, le favole sono piene di mele fatate, la mela è il frutto proibito della tradizione biblico cristiana e il pomo della discordia per la mitologia. Simbolo di potere durante il Sacro Romano Impero, secondo Dante simbolo di Dio stesso. Oggi la grande mela è il simbolo di New York!

 

In medicina: I suoi acidi organici favoriscono l'eliminazione delle tossine e contribuiscono a normalizzare l'equilibrio acido-base nel sangue. Gli zuccheri della mela sono altamente assimilabili e si rendono subito disponibili nel caso di affaticamento, deperimento, stress, gravidanza, surmenage. Utile nelle anemie, reumatismi, calcoli renali, prevenzione dell'infarto del miocardio, combatte diarree e stitichezza, mangiata cruda è infatti un ottimo astringente, cotta è un ottimo rimedio contro la stitichezza grazie alle sue fibre e alla pectina. La presenza di bioflavonoidi contrasta i radicali liberi. Il decotto è utile in malattie acute ed infiammatorie perché decongestiona in particolare l'intestino, il fegato, reni e vescica, abbassa la febbre e calma la sete. Anti stress: yogurt, miele e mele grattugiate, sciacquare con acqua fresca. Aiuta a digerire le proteine in eccesso e i cibi particolarmente ricchi di grassi.

 

In cucina: Una mela cruda da' circa 80 calorie. Deliziosa cotta o arrostita al forno. Prova il purée di mele con la carne di maiale o a pezzetti nell'insalata o in un panino con il formaggio.  Quando cucini il cavolo rosso o bianco, aggiungi delle fette di mela per ridurre fenomeni di flatulenza.

 

Cosmetica: Il succo di mela fresco passato sulla pelle la rassoda e se mescolato con succo di limone schiarisce la carnagione. Maschera anti rughe con pezzetti di mela cotti con mezzo bicchiere di latte e centrifugata.

 

Altre informazioni e approfondimenti su Alimentipedia.

Sito del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali dedicato alla mela.